La nuova stagione 2014 - 2015 si avvicina ed il Napoli sarà impegnato su più fronti!

La Serie A, la Champions League, e la Coppa Italia: è in questi appuntamenti che il Napoli farà sognare i propri tifosi!

Su BigliettiNapoli.com trovi tutti i biglietti del Napoli per le partite in casa e in trasferta di Serie A, Champions League e Coppa Italia.

Ogni 15 minuti consultiamo per te le offerte per i biglietti delle partite presenti in rete e riportiamo i prezzi nel nostro comparatore prezzi per consentirti di acquistare i biglietti sui più sicuri siti del settore.

Leggi il nostro Disclaimer per maggiori informazioni sui contenuti e le offerte presenti su BigliettiNapoli.com

biglietti calcio
biglietti campionato
biglietti serie a

 

venerdì 29 agosto 2014

IL NAPOLI IN EUROPA LEAGUE CON SPARTA PRAGA, YOUNG BOYS E SLOVAN BRATISLAVA

IL NAPOLI IN EUROPA LEAGUE CON SPARTA PRAGA, YOUNG BOYS E SLOVAN BRATISLAVA

Gli azzurri di mister Benitez in un girone tutto sommato facile. Primo match al San Paolo il 18 settembre contro lo Sparta Praga.

domenica 03 agosto 2014

IN VENDITA I BIGLIETTI PER NAPOLI-PSG

IN VENDITA I BIGLIETTI PER NAPOLI-PSG

Ecco come acquistare comodamente da casa, con consegna a domicilio e biglietto garantito, i tagliandi per il grande match dell'11 agosto al San Paolo.

venerdì 20 giugno 2014

NAPOLI - BARCELLONA, AMICHEVOLE A GINEVRA IL 6 AGOSTO

NAPOLI - BARCELLONA, AMICHEVOLE A GINEVRA IL 6 AGOSTO

Il Napoli sfiderà in amichevole il F.C. Barcellona il 6 agosto.

mercoledì 16 aprile 2014

NAPOLI, MERCATO IN FERMENTO

NAPOLI, MERCATO IN FERMENTO

Hamsik bloccato da DeLa, Reina potrebbe partire

martedì 15 aprile 2014

DE LAURENTIS PENSA GIA' AL NAPOLI DEL FUTURO.

DE LAURENTIS PENSA GIA' AL NAPOLI DEL FUTURO.

Benitez insiste per Mascherano.

giovedì 20 marzo 2014

IL NAPOLI ELIMINATO DALLA EUROPA LEAGUE.

IL NAPOLI ELIMINATO DALLA EUROPA LEAGUE.

I partenopei pareggiano in casa con il Porto.

martedì 18 marzo 2014

MARADONA SPINGE BALOTELLI AL NAPOLI.

MARADONA SPINGE BALOTELLI AL NAPOLI.

Consigli per il mercato dal Pibe de Oro.

Il ritorno del Napoli

Il Napoli è finalmente tornato ad altissimi livelli. Dopo la vittoria della Coppa Italia e l'ottima esperienza in Champions League di due stagioni fa, la società di Aurelio De Laurentis è chiamata anche quest'anno a traguardi importanti, e soprattutto al ritorno in Champions. Il ciclo Mazzarri è finito, e il profilo internazionale del nuovo allenatore Rafa Benitez potrebbe far fare quel salto di qualità che spingerebbe gli azzurri verso la conquista dello scudetto e un buon piazzamento in Champions League. Perché al di là delle partenze e del mercato, è questo l'obiettivo stagionale del Napoli.

La passione calcistica dei napoletani, risvegliata dalle enormi soddisfazioni che le ha regalato la squadra negli ultimi anni, è tale che spesso i biglietti per assistere alla partita del Napoli sono introvabili. Bigliettinapoli.com ti aiuta a trovare, tra i siti affidabili di secondary ticketing, le offerte più convenienti per tutti i settori del San Paolo e per gli stadi che ospiteranno le trasferte degli azzurri. Il nostro speciale motore di ricerca seleziona e confronta i prezzi delle offerte online, per facilitare la tua scelta e per assicurarti, fino a poche ore prima del match, la tua presenza tra i calorosi tifosi partenopei.

Storia del Napoli Calcio

La Società Sportiva Calcio Napoli (SSC Napoli) è stata fondata il primo agosto del 1926 da Giorgio Ascarelli, un industriale tessile protagonista del cosiddetto rinascimento ebraico napoletano (interrotto dalle Leggi Razziali). In realtà già nel 1904 fu fondata una società calcistica a Napoli, la Naples Foot-Ball Club, nata dalla collaborazione tra un inglese, James Poths, e il napoletano Emilio Anatra.

Dopo la Seconda Guerra Mondiale il Napoli passò diversi anni in Serie B. Passato in mano ad Achille Lauro, armatore e poi Sindaco di Napoli per cinque anni, la squadra fu affidata all'allenatore Eraldo Monzeglio, tornando nella massima serie. Nel 1959 fu inaugurato il nuoco Stadio San Paolo nel popoloso quartiere di Fuorigrotta.

Nel 1961 gli azzurri tornarono in Serie B. Bruno Pesaola, un argentino che aveva giocato come attaccante del Napoli fino a pochi anni prima, divenne allenatore riuscendo a compattare un gruppo non eccellente e a renderlo temibile anche per le grandi squadre di A. Pesaola riuscì non solo a riguadagnare in un anno la Serie A, ma anche a vincere il primo trofeo della società partenopea: la Coppa Italia 1961-1962, unico caso della storia calcistica italiana in cui a vincere la coppa nazionale sia stata un squadra della serie cadetta.

Per il Napoli iniziò un nuovo corso. La vittoria in Coppa Italia consentì agli azzurri di accedere alla Coppa delle Coppe, nella quale ben figurarono raggiungendo i quarti di finale. Nel 1964 la società assunse il nome attuale, Società Sportiva Calcio Napoli, e la squadra venne rinforzata con giocatori del calibro di Dino Zoff, Antonio Juliano, Omar Sivori e José Altafini finendo seconda nel campionato 1967-68. Nel 1969 il Napoli passò dalle mani di Lauro a quelle di un giovane ingegnere, Corrado Ferlaino.

Ferlaino affidò il Napoli ad un alro ex giocatore dell'era Lauro, Luís Vinício che, anche grazie agli acquisti di Clerici, Bruscolotti e Burgnich oltre che al suo metodo del cosiddetto "calcio totale" raggiunse due volte il terzo posto e il secondo posto nel 1974-75. L'anno suiccessivo i partenopei vinsero anche la loro seconda Coppa Italia battendo l'odiatissimo verona in finale. Nel 1981, guidati dal carisma del libero Ruud Krol, gli azzurri arrivarono vicini allo scudetto, restando però delusi. Deciso alla grande volta, e con un'operazione degna di James Bond, Ferlaino acquistò nel giugno del 1984 il più grande giocatori di tutti i tempi, Diego Armando Maradona. Costo 15 miliardi di lire. L'inizio di un'altra era, la più gloriosa, della storia del Napoli.

Con Maradona il Napoli vinse lo scudetto 1986-1987 e la Coppa Italia (la terza) nello stesso anno. I due anni seguenti, giunti anche i rinforzi dal sudamerica Careca e Alemao, gli azzurri si piazzarono secondi. Nel 1989 gli azzurri conquistarono il loro primo trofeo internazionale, la Coppa Uefa (oggi Europa League) battendo in finale i tedeschi dello Stoccarda. Il campionato successivo (1989-90) rivide il Napoli sul tetto del massimo campionato italiano, e cucì sulle casacche azzurre il secondo scudetto.

Mappa del sito